NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy - i cookie

Il parlamento Europeo ha emanato nel maggio 2011 una nuova legge sulla privacy che obbliga i siti internet a richiedere il permesso degli utenti ad utilizzare i cookies relativi ai servizi offerti. La EU Cookie Law (legge europea sui cookies) è stata approvata anche in Italia entrando in vigore un anno dopo, il 1 giugno 2012 con decreto legislativo 69/2012 e 70/2012. Al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare questo sito fa uso di cookies. Pertanto, quando si visita il Sito, viene inserita una quantità minima di informazioni nel dispositivo dell’Utente, come piccoli file di testo chiamati “cookie”, che vengono salvati nella directory del browser Web dell’Utente. Esistono diversi tipi di cookie, ma sostanzialmente lo scopo principale di un cookie è quello di far funzionare più efficacemente il sito e di abilitarne determinate funzionalità. I cookie sono utilizzati per migliorare la navigazione globale dell’Utente. In particolare:

  • Consentono di navigare in modo efficiente da una pagina all’altra del sito Web.
  • Memorizzano il nome utente e le preferenze inserite.
  • Consentono di evitare di inserire le stesse informazioni (come nome utente e password) più volte durante la visita.
  • Misurano l’utilizzo dei servizi da parte degli Utenti, per ottimizzare l’esperienza di navigazione e i servizi stessi.
  • Presentano informazioni pubblicitarie mirate in funzione degli interessi e del comportamento manifestato dall’Utente durante la navigazione.

Esistono vari tipi di cookie. Qui di seguito sono riportati i tipi cookie che possono essere utilizzati nel Sito con una descrizione della finalità legata all’uso.

Cookie tecnici

I cookie di questo tipo sono necessari per il corretto funzionamento di alcune aree del sito. I cookie di questa categoria comprendono sia cookie persistenti che cookie di sessione. In assenza di tali cookie, il sito o alcune porzioni di esso potrebbero non funzionare correttamente. Pertanto, vengono sempre utilizzati, indipendentemente dalle preferenze dall’utente. I cookie di questa categoria vengono sempre inviati dal nostro dominio.

Cookie analitici

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Il Titolare usa tali informazioni per analisi statistiche, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo, oltre che per monitorarne il corretto funzionamento. Questo tipo di cookie raccoglie informazioni in forma anonima sull’attività degli utenti nel sito e sul modo in cui sono arrivati al Sito e alle pagine visitate. I cookie di questa categoria vengono inviati dal Sito stesso o da domini di terze parti.

Cookie di rilevamento di terze parti

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito Web da parte dei visitatori, le parole chiave usate per raggiungere il sito, i siti Web visitati e le origini del traffico da cui provengono i visitatori per le campagne di marketing. Il titolare può utilizzare tali informazioni per compilare rapporti e migliorare il Sito. I cookie raccolgono informazioni in forma anonima. I cookie di questo tipo vengono inviati dal Sito stesso o da domini di terze parti.

Cookie per l’integrazione di funzionalità di terze parti

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per integrare funzionalità di terze parti nel Sito (ad esempio, moduli per i commenti o icone di social network che consentono ai visitatori di condividere il contenuto del sito). I cookie di questa categoria possono essere inviati dai domini dei siti partner o che comunque offrono le funzionalità presenti nel sito.

Il Titolare non è tenuto a richiedere il consenso dell’utente per i cookie tecnici, poiché questi sono strettamente necessari per la fornitura del servizio. Per le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente, conformemente alla normativa vigente, mediante specifiche configurazioni del browser e di programmi informatici o di dispositivi che siano di facile e chiara utilizzabilità per l’Utente. Il Titolare ricorda all’Utente che è possibile modificare le preferenze relative ai cookie in qualsiasi momento. È anche possibile disabilitare in qualsiasi momento i cookie dal browser, ma questa operazione potrebbe impedire all’Utente di utilizzare alcune parti del Sito.

Siti Web di terze parti

Il sito B.M. Sanitas contiene collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy. Queste informative sulla privacy possono essere diverse da quella adottata dal Titolare, che quindi non risponde per Siti di terze parti. Ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 il consenso all’utilizzo di tali cookie è espresso dall’interessato mediante il settaggio individuale che ha scelto liberamente per il browser utilizzato per la navigazione nel sito, ferma restando la facoltà dell’utente di comunicare in ogni momento al Titolare del trattamento la propria volontà in merito ad dati gestiti per il tramite dei cookie che il browser stesso abbia accettato.

Politiche della privacy di terze parti

Il sito B.M. Sanitas non ha alcun controllo sui cookie che vengono utilizzati da terze parti quindi per approfondire il tema si consiglia di consultare le politiche della privacy di queste terze parti così come le opzioni per disattivare la raccolta di queste informazioni. È comunque possibile disabilitare i cookie direttamente dal proprio browser.

Cookie installati dal sito

A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito:

  • stringa alfanumerica permette la visualizzazione ottimizzata del sito joomla. Scadenza: Quando termina la sessione di navigazione;
  • joomla_fs e joomla_skin: memorizza le preferenze utente sulle dimensioni del font e sul layout, durata: 1 anno;
  • cookieaccept: nel cookie è memorizzata l’accettazione espressa riguardo l’utilizzo dei cookies da parte del visitatore, durata: 1 anno.

Come modificare le impostazioni sui cookie

Per informazioni più dettagliate in riferimento alle opzioni di disabilitazione dei cookie ecco l’elenco dei link per la configurazione dei browser.

Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Firefox
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Chrome
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Internet Explorer
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Safari
Ulteriori informazioni sulla disabilitazione dei cookie su Opera

Come disabilitare i cookie di servizi di terzi

Servizi di Google

Garante della Privacy sui Cookie

Informativa e consenso per l’uso dei cookie
Faq in materia di cookie

Il ruolo delle micro-imprese italiane durante la crisi del coronavirus

 

La crisi generata da Covid-19 ha evidenziato chiaramente la vulnerabilità delle micro-imprese italiane (che rischiano il fallimento in brevissimo tempo), ma anche la forza di quelle che sono ancora minuscole, ma ben strutturate, che con pochi dipendenti e con attenzione, possono continuare le loro importanti attività di servizio per mantenere la funzionalità della struttura economica del paese. Devo ricordare che il 90% delle aziende italiane sono micro-imprese.

Durante questo periodo di emergenza, rimanere attivi significa non annullare completamente la risposta ai bisogni che maturano e garantirli in breve tempo.

Gli ospedali italiani e il loro personale (medici, infermieri, ecc.) sono attualmente l'unico argine alla diffusione dell'infezione. Molto è fatto dal senso civico della popolazione (nonostante la resistenza di quegli individui che purtroppo mettono in difficoltà il sistema), ma se si dovesse interrompere l'efficienza del sistema sanitario, con tutta la sua catena di approvvigionamento, sia organizzativa che di approvvigionamento, sarebbe un'apocalisse.

Fortunatamente, i lavoratori dei settori essenziali reagiscono immediatamente, garantendo la funzionalità del sistema, anche alla velocità minima.
Ciò che nasce da questo periodo è che mentre molte grandi aziende sono costrette a chiudere completamente e/o provare una "riconversione", le piccole o micro-imprese stanno già cercando di diversificarsi e trovare nuove nicchie di mercato che potrebbero garantire la loro sopravvivenza nel post-crisi.
Maschere e respiratori personali con filtri singoli o permanenti di altissima efficienza e costi accettabili, sistemi di protezione e accessori con caratteristiche di auto-disinfezione per oggetti di uso comune, realizzati con nuovi materiali, creati appositamente per il contenimento del bioburden. La ricerca chimica, sia nel settore pubblico che in quello privato, è dedicata alla lotta contro l'espansione dell'infezione con disinfettanti e detergenti altamente efficaci e a basso impatto ambientale.

Questa è la risposta dell'Italia. Dopo che è passata la fase iniziale dell'onda infettiva, si dà per scontato che gli effetti non sono ora quantificabili e non è possibile prevedere per quanto tempo influenzeranno la nostra vita futura, alcuni elementi saranno la pietra angolare di un futuro nuovo politica sociale ed economica.

I governi, forse anche con decisioni a livello europeo, dovranno ovviamente essere in grado di:

  • Aiutare a strutturare le imprese ausiliarie (quelle che forniscono beni che non sono assolutamente necessarie, ma che sono parte integrante del sistema occidentale) quelle che hanno il dovere di incoraggiare la ricerca e le operazioni delle imprese ritenute essenziali. Nel caso del comparto sanitario, le aziende devono essere migliorate e beneficiare di infrastrutture rinnovate (ospedali, case di cura, case di riposo e cliniche), ma anche di facilitare percorsi di convenzione e direttiva con le strutture responsabili della centralizzazione delle informazioni, dell'analisi dei dati e dei protocolli di intervento , in modo da standardizzare l'effetto delle decisioni prese e possibilmente modificarle rapidamente e in modo univoco, in modo che sia possibile disporre di statistiche assolutamente valide, con dati che possono essere letti e interpretati in modo univoco da tutti.

  • Facilitare i processi di validazione di nuovi dispositivi medici e possibilmente abbreviare i tempi di autorizzazione per l'uso di nuovi farmaci, quelli considerati efficaci, che sono attualmente lunghi, e ritardano ed incidono negativamente sulla rapidità delle risposte che potrebbero arginare l'epidemia.

  • Assegnare incentivi economici per il potenziamento e l'espansione tecnologica delle imprese al fine di sviluppare sempre più la possibilità di lavorare in remoto.

Ed è proprio su quest'ultima questione che le azioni si concentreranno, potendo affrontare meglio possibili minacce future, poiché se l'isolamento fisico è una condizione necessaria (e in futuro potrebbe esserlo), tale isolamento non può e non deve influire sulle operazioni delle piccole imprese che, essendo così numerose, sostengono effettivamente l'economia della nazione.

In ogni caso, affrontare un problema di dimensioni globali impedisce di pensare autonomamente e solo a livello locale. In conclusione, il ruolo delle piccole e micro-imprese è vitale ed essenziale per la salute dell'economia italiana.

© 2017 - 2020 B.M. Sanitas S.r.l. Via Caduti di Cefalonia, 90 50127 Firenze - Italia Tel: +39 055434421 Fax: +39 055417621 - P.I 00839150489